Boom di robot in Italia

17/05/2019 17:27
Boom di robot in Italia

Secondo i dati presentati da UCIMU-SIRI a Lamiera, nel 2018 nei nostri stabilimenti produttivi sono stati installati 9.237, +11,5% rispetto al 2017, quando erano 8 mila

Sempre più affianco all'uomo. Gomito a gomito. La mente umana, il braccio meccanico. Vola la robotica in Italia e i numeri presentati da UCIMU-SIRI in occasione della conferenza stampa organizzata a LAMIERA, manifestazione internazionale dedicata alle macchine e alle soluzioni per il taglio, la deformazione e il trattamento della lamiera e per l’automazione e la robotica industriale, lo dimostrano.  

Secondo i dati presentati, nei nostri stabilimenti produttivi nel 2018 sono stati installati 9.237 unità, performance da +11,5% rispetto al 2017 (8 mila). Dieci anni fa, nel 2008, il numero di robot risultava pari a 4.556. L’incremento medio annuo nel periodo di riferimento, 2008-2018, è risultato pari al 7,3%. 

LA PRODUZIONE - Nel 2018, la produzione italiana ha raggiunto le 3.460 unità, per un incremento, sul 2017, del 28,7%. Positivo anche l’export italiano di comparto che, attestatosi a 2.042 unità, ha segnato una crescita del 39,7%. Ma il risultato più eclatante è senza ogni dubbio quello relativo al consumo.

L’85% della domanda interna è stata soddisfatta dall’import, cresciuto del 10,8% rispetto all’anno precedente. Il progresso dell’Italia nell’automazione di processo è dunque confermato anche da questa rilevazione.

CAMPI DI APPLICAZIONE DEI ROBOT - Il principale campo di applicazione è la manipolazione, con una quota pari al 76% del totale, stabile rispetto al 2017 quando risultò pari al 77%. Segue la saldatura che cresce dell’8,1% rispetto all’anno precedente, e rappresenta il 10% del totale. In particolare, la manipolazione materiali rimane la prima area di dettaglio applicativo con una quota pari al 38,7% sul totale dello specifico segmento, seguono carico e scarico macchine con il 24% e pallettizzazione 17% (in crescita decisa rispetto all’11,9% del 2017).