Ora Amazon prova ad allontanarvi dai negozi con un sosia virtuale

16/12/2020 18:53
Ora Amazon prova ad allontanarvi dai negozi con un sosia virtuale

Nel tentativo di conquistare ogni aspetto dello shopping, compreso il posto in cui si acquistano i vestiti, il colosso ha lanciato oggi un nuovo programma chiamato Made for You, che permette ai clienti americani di ordinare una t-shirt su misura

Nel suo tentativo di conquistare ogni aspetto dello shopping, compreso il posto in cui acquistiamo i vestiti, Amazon ha lanciato oggi un nuovo programma chiamato Made for You, che permette ai suoi clienti americani di ordinare una t-shirt su misura.

Secondo quanto riporta il sito Quartz, gli utenti forniscono la loro altezza, il peso e lo stile del corpo, e scattano due foto di se stessi utilizzando l'applicazione Amazon. Con queste informazioni, Amazon crea un sosia virtuale, in modo che i clienti possano vedere come sta addosso la maglietta. Hanno anche la possibilità di modificare la camicia in base alle loro preferenze, scegliendo tra diversi colori, lunghezze e scollature e scegliendo se vogliono maniche corte o lunghe, un tessuto più leggero o più pesante, e uno scollo a V o girocollo. La camicia che ne risulta costa 25 dollari e di solito ci vogliono circa cinque giorni per la produzione, dice Amazon.

Amazon è probabilmente già il più grande rivenditore di abbigliamento negli Stati Uniti, sottolinea Quartz. Forse fa fatica a vendere capi d'abbigliamento di design, ma è riuscita a diventare una destinazione abituale per gli articoli di base, come le t-shirt. Il nuovo programma, anche se piccolo, potrebbe aiutare a aumentare il suo peso in questa categoria, risolvendo il problema più fastidioso dello shopping online: come ottenere la giusta vestibilità senza provare gli articoli, soprattutto se Amazon è in grado di estenderla ad altri articoli oltre alle t-shirt. Questa ricerca non è però priva di sfide.

L'idea di offrire abiti personalizzati online ha affascinato negli anni diverse aziende. Meno riusciti, tuttavia, sono stati i tentativi di vendere a basso costo l’abbigliamento basic con una vestibilità perfetta attraverso un'immagine corporea virtuale.

Produrre articoli personalizzati in grandi volumi non è un compito semplice, e la vestibilità su un prodotto personalizzato non è sempre significativamente migliore di quella che si può comprare fuori dagli scaffali. Questi problemi, ricorda Quartz,  hanno afflitto il grande rivenditore giapponese Zozo, che l'anno scorso ha terminato il suo programma internazionale di vendita di capi d'abbigliamento come jeans, button-up e t-shirt quasi personalizzati sulle misure di un utente a basso prezzo. Ma il programma si è rivelato un fallimento costoso.

Amazon inizia con un solo capo, una t-shirt, e se tutto va bene, potrebbe incrementare le vendite di moda di Amazon e dare potenzialmente motivo di espandersi ad altre categorie, come i jeans, un capo particolarmente problematico quando si tratta di trovare la giusta vestibilità.

Anche se il programma non dovesse funzionare a lungo termine, non sarebbe il primo esperimento infruttuoso di Amazon nel campo della moda. Nel 2017  ha annullato la sfilata di shopping online che aveva  debuttato appena un anno prima, e quest'anno ha detto che non avrebbe più supportato l'Echo Look, una macchina fotografica e assistente intelligente che ha usato l'apprendimento automatico per dare consigli di moda agli utenti. Se Made for You seguirà alla fine lo stesso percorso, Amazon raccoglierà almeno i dati sugli acquirenti che potrebbe potenzialmente utilizzare per migliorare la vestibilità degli articoli nelle sue numerose linee private label.

In ogni caso, le ambizioni di Amazon nel campo della moda non si fermano: quest'anno ha anche lanciato un negozio digitale che vende moda di lusso, cercando di andare oltre le basi e di diventare anche una destinazione di design.